INSALATA DI FAGIOLI BORLOTTI DI SALUGGIA

INSALATA DI FAGIOLI BORLOTTI DI SALUGGIA



Il fagiolo di Saluggia è un prodotto tipico piemontese coltivato in tutta la regione, quello di Saluggia ha una produzione più di nicchia ma molto pregiata.


INGREDIENTI PER 4 PERSONE


150 g. fagioli di Saluggia secchi

1 spicchio d’aglio

1 rametto di rosmarino

1 grossa cipolla di Tropea

basilico

olio; aceto di vino; sugo di pomodoro; sale e pepe q.b.


PROCEDIMENTO

Tenere in ammollo almeno sei ore i fagioli di Saluggia secchi, poi cuocerli in abbondante acqua leggermente salata aggiungendovi uno spicchio d’aglio e un rametto di rosmarino. Scolare bene. Affettare finemente la cipolla e lasciare le fettine in acqua fredda corrente per circa 30 minuti; quindi scolarle, aggiungerle ai fagioli e spezzettarvi sopra qualche foglia di basilico fresco.

Condire con un intingolo fatto di 3 parti di olio, 1 di aceto di vino, qualche goccia di sugo di pomodoro, sale e pepe.





I fagioli di Saluggia sono un elemento base per la preparazione dei più tipici piatti di risaia: la panissa vercellese, la paniscia novarese.









RISO VENERE CON SUGO DI TROMBETTE,MERLUZZO E ZAFFERANO



RISO VENERE CON SUGO DI TROMBETTE,MERLUZZO E ZAFFERANO


Questa ricetta è l'ideale per chi vuole fare un dieta povera di grassi .
                                                                                                                                                                               
   

Il riso integrale Venere riduce i livelli ematici di colesterolo “cattivo”, il merluzzo  contiene acidi grassi omega 3 che aiutano a diminuire la quantità di colesterolo cattivo nel sangue favorendo la crescita del colesterolo buono e dell’apporto positivo alle difese immunitarie e lo zafferano riattiva la circolazione, elimina le tossine e abbassa il colesterolo e i trigliceridi che normalmente si assorbono attraverso l’alimentazione.

Ingredienti per 4 persone:

- 300gr. riso integrale Venere

- 2 zucchine trombetta

- 1 cipollotto

- 300gr. filetti di merluzzo

- olio EVO

- 2 bustine di zafferano

PROCEDIMENTO

Portare ad ebollizione abbondante acqua,salare e far cuocere il riso integrale Venere per circa 45 minuti.
Nel frattempo tagliare il cipollotto e farlo rosolare con un filo d'olio EVO.
Tagliare la zucchina  trombetta a dadini e farla cuocere in padella.
Aggiungere il pesce e sfumare con un filo di vino bianco.
Salare. Spezzettarlo a fine cottura.
 Scolare il riso, aggiungerlo al sugo e unire lo zafferano. 
Amalgamare e servire.




INVOLTINI DI SOGLIOLA E FAGIOLINI

Il pesce è un ottimo alimento che contiene pochissimo colesterolo, l'abbinamento con dei legumi come in questo caso i fagiolini permette di aumentare l'apporto proteico della ricetta.
Gli involtini di sogliola e fagiolini sono un ottimo antipasto ma possono essere serviti anche come secondo e contorno. Qui vengono presentati come piatto freddo ma nessuno vieta, con qualche modifica di trasformarlo in una ricetta calda.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

- FILETTI DI SOGLIOLA FRESCHI GIA' SPELLATI N 6 (C.A. 250 gr)
- FAGIOLINI FRESCHI 200 GR
- VINO BIANCO SECCO
- SALE
- PEPE
per la salsa
- POMODORI N 2 (C.A. 350 gr)
- ZENZERO
- SCALOGNO (o cipolla)
- FOGLIOLINE DI BASILICO
- OLIO D'OLIVA
- SALE
- PEPE

PROCEDIMENTO:
Pulire e spuntare i fagiolini. Quindi lessarli in acqua salata.
Scolarli ben al dente. Dividere i fagiolini in 6 mucchietti uguali e disporre ognuno su un filetto di sogliola. Salare e pepare ogni filetto e arrotolarli delicatamente.

Sistemare gli involtini di sogliola e fagiolini in una teglia precedentemente oliata, bagnarli con mezzo bicchiere di vino bianco secco, coprire con un foglio di carta alluminio per prevenirne l'asciugatura e mettere in forno per 10 minuti a 200 °C.

Nel frattempo preparare la salsa, tritare lo scalogno e farlo rosolare in una padella con poco olio d'oliva e una mezza cucchiaiata di zafferano grattugiato.

Unire i pomodori privati dei semi e tagliati a cubetti. Salare, pepare e lasciar cuocere per 15 minuti. A fine cottura aromatizzare con 3\4 foglioline di basilico fresco.

Passare la salsa al Mulinex con alcuni cubetti di ghiaccio.

Sfornare gli involtini di sogliola e fagiolini affettarli a piccoli tranci. Servirli freddi con parecchia salsa.

Questa e altre ricette per cucinare con poco colesterolo su: no-colesterolo.blogspot.it

SPEZZATINO DI SOIA CON PISELLI

Buono e saporito è molto morbido, il gusto di soia, che a me piace poco, è molto leggero. Per questi motivi lo spezzatino di soia con piselli può essere apprezzato anche da chi mangia carne normalmente ma ovviamente non ha colesterolo.




Ingredienti per 4 persone: 

100 gr di bocconcini di soia disidratati
150 gr di polpa di pomodoro
200 gr Piselli

uno spicchio d' Aglio
uno scalogno o mezza cipolla
una carota
un gambo di sedano

un rametto di Timo
un bicchiere di Vino bianco
 un rametto di Rosmarino
6 foglie di Salvia
3 cucchiai di Olio extra vergine di oliva
Pepe
Sale

PROCEDIMENTO

Mettere a bagno i bocconcini di soia almeno un'ora prima di iniziare in un recipiente con abbondante acqua tiepida.
Quindi, scolarli e strizzarli.

Sbucciare  lo scalogno e l'aglio, sciacquarli e asciugarli. Tritare finemente lo scalogno e l'aglio. Pulire la carota e il sedano, raschiandoli con un coltello, lavarli, asciugarli e tagliarli a pezzetti.

In una pentola con i bordi alti scaldare l'olio e soffriggere a fuoco basso il trito di scalogno e aglio, la carota e il sedano.

Aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco.

Lasciare insaporire, sempre a fuoco basso, per qualche minuto. Quando il vino sarà evaporato aggiungere la polpa di pomodoro e far cuocere per un paio di minuti.

Infine aggiungete i bocconcini di soia, i piselli e i due rametti di erbe aromatiche.

Salare, pepare e rosolare a fuoco basso per circa 30 minuti, aggiungendo il restante vino bianco. Mescolare regolarmente ed eventualmente aggiungere un po' di acqua calda o del brodo vegetale.

Come vedete lo spezzatino di soia con piselli è veramente semplice da fare ma vedrete che i vostri commensali appresseranno e non avranno problemi di colesterolo.

Questa e altre ricette per cucinare con poco colesterolo su: no-colesterolo.blogspot.it

POLPETTE ALLA RICOTTA

La ricotta contiene poco colesterolo, come l'albume dell'uovo, nella ricetta delle polpette alla ricotta si fondo insieme per dare vita ad un secondo piatto gustoso e con poco colesterolo.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Ricotta 250 gr
Pomodori pelati 300 gr
Mollica di pane soda 100 gr
Olio extra vergine di oliva 10 gr
Sale
aglio
pepe
prezzemolo
albume d'uovo 1

PROCEDIMENTO
Rompere la mollica di pane e metterla in una ciotola capiente assieme alla ricotta, l’uovo, uno spicchio di aglio schiacciato, il parmigiano e il pecorino grattugiati, il prezzemolo e il pepe.

Amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto morbido. Salare.

In un tegame far rosolare leggermente lo spicchio d'aglio e aggiungere il pomodoro.

Con le mani inumidite formare delle polpette poco più grandi di una noce con il composto di ricotta. Metterle nella salsa di pomodoro man mano che le preparate.

Cuocere per circa 10 minuti a fuoco dolce, poi spegnere e servire immediatamente.

Questa e altre ricette per cucinare con poco colesterolo su: no-colesterolo.blogspot.com

TEMPEH ALLO ZENZERO

Il tempeh o tempè è un alimento ricavato dalla fermentazione della soia gialla. Il tempeh è molto popolare in Indonesia e in altre nazioni del sud-est asiatico. È noto anche come carne di soia perchè è molto proteico ma di origine vegetale non ha i grassi animali che contengono molto colesterolo.

 Il sapore del tempeh è molto simile a quello del tofu ma con un sapore più intenso e leggermente acido.

Fare il tempeh in casa è abbastanza facile. I fagioli di soia gialla vengono pelati e lasciati a bagno in acqua per una notte intera. Poi il composto viene fatto cuocere per circa 30 minuti. A questo punto si aggiunge un agente acidificante (solitamente aceto). Il preparato viene poi disteso e messo a fermentare per circa 24 o 36 ore a una temperatura di circa 30 °C.
Il tempeh fatto in casa può essere circa 5 volte più economico quello comprato in negozio ed è un alimento molto nutriente e senza colesterolo.



INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
 400 gr. di tempeh
 2 cipolle medie
 1 pezzettino di zenzero fresco
 2 cucchiai di salsa tamari
 olio extravergine d'oliva

Tagliare il tempeh a dadini.
Pelare le cipolle e tagliarle in julienne fine, pulire e tritare lo zenzero.
In una padella, scaldare 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva, soffriggere le cipolle per 2 minuti circa.

Aggiungere il tempeh e lasciare cuocere per  circa 1 minuto. Bagnare con acqua e unire lo zenzero, mescolare con cura. Coprire e lasciare cuocere a fiamma bassa, per 30 minuti circa.

Bagnare con la salsa tamari, cuocere per qualche minuto ancora, facendo evaporare l'acqua in eccesso. Mescolare e servire il tempeh allo zenzero subito, ben caldo.

Il tempeh allo zenzero è quindi un piatto molto saporito e no-colesterolo. Questa e altre ricette per cucinare con poco colesterolo su: no-colesterolo.blogspot.it

PESCE SPADA AL CURRY

Chi lo dice che per mangiare no-colesterolo non si possa mangiare saporito.
Vi posto una ricetta molto gustosa che sicuramente vi piacerà, la carne del pesce spada è molto tenera e cucinata con il curry rimane molto umida e gustosa.
Dal punto di vista nutrizionale il pesce spada è un alimento di ottima qualità. Le sue carni sono infatti ricche di proteine ed i pochi grassi che contiene appartengono prevalentemente alla famiglia dei polinsaturi. Il pesce spada rappresenta anche un'ottima fonte di vitamina B12, B6, niacina, fosforo e selenio.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

800 gr di pesce spada tranci

300 gr di carote
300 gr di zucchine

1 cipolla bianca
1 cucchiaio di curry
farina
zenzero grattugiato
semi di cumino
paprica piccante in polvere
olio
sale

PROCEDIMENTO

Lavare e tagliare i joulienne le carote e la cipolla, quindi farle rosolare in una padella con dell'olio extravergine d'oliva.
Nel frattempo tagliare a cubetti di 3-4 cm circa il pesce spada, passateli nella farina e aggiungerli alle verdure, salare e aggiungere il cumino, lo zenzero, la paprica e il curry. Cuocere per non più di 5 minuti mescolando delicatamente.
Disponete sul piatto di portata e avrete un secondo di pesce dai gusti forti ma senza colesterolo.


Questa e altre ricette per cucinare con poco colesterolo su: no-colesterolo.blogspot.it